Nautor’s Swan presenta il suo primo “motore”: Swan Shadow

Nautor’s Swan presenta al 61° Salone Nautico il suo Swan Shadow, walkaround che segna l’ingresso nel mondo del “motore” per il Cantiere finlandese con anima italiana. Una “prima” che viene dopo un lungo elenco di imbarcazioni a vela (la prima, lo Swan 36, è del 1967) che hanno segnato il mondo dello yachting.

Disegnato da Jarkko Jämsén e lungo 13,23 metri, lo Swan Shadow, è al tempo stesso tender, day cruiser, chase boat, fisherman ma anche “limo-tender” grazie alla possibilità di allestimento e agli spazi che permettono oltre al comfort, facili e sicuri spostamenti a bordo.

Ad allargare i campi d’utilizzo di Swan Shadow la possibilità di montanti del tetto telescopici e di pannelli vetrati che realizzano una tuga riparata, mentre il sistema di sollevamento della piattaforma di poppa amplia lo spazio del pozzetto e assicura una facile risalta a bordo dal mare.

Gli interni, all’insegna dello stile classico e senza tempo che distingue da sempre le realizzazioni di Nautor’s Swan, si articolano su una cabina con matrimoniale a prua con la possibilità di una cabina-equipaggio. La motorizzazione di Swan Shadow è di tre fuoribordo con potenze di 250 oppure 300 oppure, massimo, di 350 Cv.

www.swanshadow.net

61° Salone Nautico – Stand E 607