Nuovo step nella costruzione del nuovo OTAM 70HT

Ha preso il via l’allestimento degli interni e degli spazi tecnici del nuovo OTAM 70HT. Con la carena e il ponte ormai ultimati, l’avanzamento dei lavori dell’ultima creazione del Cantiere OTAM, che farà il suo debutto internazionale ai saloni nautici autunnali del 2021, ha raggiunto quota 35%.

Con una carena a V profondo firmata da Umberto Tagliavini Marine Design, il nuovo OTAM 70HT si distingue per le linee della sovrastruttura rastremata che nel suo designa firmato  da BG Design Firm aggiunge una sensazione di velocità e potenza.

Anche per gli interni l’armatore ha affidato il progetto a BG Design Firm che come primo elemento caratterizzante ha disegnato una plancia in fibra di carbonio che ricorda quella di un aereo. Altro elemento questa volta dell’exterior design la mancanza di un garage per il tender. L’amatore ha infatti scelto, come spiega Matteo Belardinelli, sales & communication manager di OTAM di: “Massimizzare la superficie del beach club e ottimizzare il peso per ottenere le massime performance. Inoltre, il tavolo regolabile del pozzetto può essere abbassato e coperto con la cuscineria per ottenere un grande prendisole”.

La motorizzazione prevista per il nuovo OTAM 70HT è di due MAN o MTU da 2000 cavalli, accoppiati a trasmissioni Arneson e eliche custom OTAM-Rolla. La velocità prevista  è di 50 nodi mentre per il massimo comfort in navigazione e all’ancora, lo scafo potrà essere dotato di stabilizzatori giroscopici Seakeeper.

 

www.otam.it

www.marinedesign.it/

www.bgdesignfirm.com

www.man.eu

www.mtu-solutions.com