L’Amer 120 ammiraglia di Permare al 61° Salone Nautico

Grande attenzione a ridurre l’impatto ambientale durante la costruzione e una motorizzazione unica al mondo. Sono due dei tanti elementi che caratterizzano l’Amer 120, ammiraglia di Amer Yachts del Gruppo Permare.

Lungo 35,64 metri per un baglio massimo di 7,40 metri, l’Amer 120, costruito con una innovativa tecnica che permette la riduzione del composito (devitrizzazione), è “wide body”, impostazione che sul main deck permette di avere tutti gli ambienti, dal salone alla cabina armatoriale con dimensioni particolarmente ampie.

Gli interi, illuminati dalle lunghe finestrature che caratterizzano il ponte principale e il lower deck, sono firmati da Stefano Tini e organizzati per accogliere 10 ospiti. Lo stile è contemporaneo e sviluppato con l’utilizzo di essenze pregiate, specchi e profili metallici con richiami marini all’insegna del migliore made in Italy esaltato in una parete “cave à vin”.

La motorizzazione con quattro Volvo IPS da 1000 Cv, propulsione in cui Permare può vantare un’esperienza che risale al 2012 con la costruzione del primo yacht con propulsori POD, ha la predisposizione per il Selective Catalytic Reduction che permette all’Amer 100 di navigare in Emission Control Area, zone di mare che in futuro saranno sempre più numerose per la salvaguardia dell’ambiente.

www.ameryachts.com

61° Salone Nautico – Stand E 201