Da Sanlorenzo nuova consegna e conferme dal bilancio 2020

Si chiama Cloud 9 il primo Sanlorenzo 62Steel (altre due unità sono già in costruzione con consegne previste per l’autunno 2021 e primi mesi 2023) che è stato consegnato al proprio armatore. In precedenza indicato con il nome di Lammouche, il nuovo Sanlorenzo 62Steel è stato progettato dall’Ufficio tecnico del Cantiere di cui è presidente e chief executive officer il cavalier Massimo Perotti, past president di Confindustria Nautica, mentre  gli interni sono firmati da Francesco Paszkowski e Margherita Casprini.

Lungo 61,50 metri e con un baglio massimo di 11,90 metri, il nuovo Sanlorenzo 62Syteel Cloud 9 stazza 1300 tonnellate lorde e si sviluppa su cinque ponti di cui uno, l’upper deck, dedicato alla suite armatoriale di ben 215 mq, con una sky lounge di 67 mq a poppa. Sempre in tema di superficie, il salone principale al main deck si sviluppa su 90 mq mentre le terrazze abbattibili che ampliano la beach area raggiungono i 40 mq.

La consegna del nuovo Sanlorenzo 62Steel è avvenuta in concomitanza con l’assemblea ordinaria degli azionisti di Sanlorenzo S.p.A. che ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020 che fotografa una situazione di costante crescita testimoniata, tra gli altri dati, dal risultato netto di Gruppo pari a 34,5 milioni di euro, in crescita del 27,7% rispetto a 27,0 milioni del 2019.

«Il 2020 è stato un anno senza precedenti per tutti noi” ha commentato Massimo Perotti. “Ed è proprio in questo anno straordinario che Sanlorenzo ha dimostrato, ancora una volta, la sua capacità di affrontare le sfide più difficili: la sua resilienza”.

www.sanlorenzoyacht.com

paszkowskidesign.it