Da Wally il full-wide-body WHY200

Il comfort, il lusso e la privacy di uno yacht di 33 metri trasferiti in uno di 27 metri. È il nuovo Wally WHY200, ultima realizzazione di Wally da 25 anni brand di riferimento nello yacht design grazie a modelli d’avanguardia che hanno sempre precorso tempi e mode.

Sviluppato dal design team Wally guidato da Luca Bassani,  insieme a Ferretti Group Engineering Department, con la collaborazione dello studio Laurent Giles Naval Architects per l’architettura navale e dello Studio A. Vallicelli & C per l’interior design il WHY200 è come sottolinea Stefano de Vivo, managing director di Wally:Un’imbarcazione fruibile in famiglia o con gli amici, che non scende a compromessi, sfidando tutti gli stereotipi legati al concetto di yacht e al suo utilizzo».

Registrato sotto i 24 metri di lunghezza il nuovo WHY200 si distingue per il design “full-wide-body” che consente un salone a tutto baglio e un open space di ben 61 metri quadrati: una superficie del 50% maggiore a quella di saloni presenti su yacht della stessa categoria. In totale il WHY200 offre oltre 200 mq di superfici abitabili.

 

L’organizzazione degli interni prevede l’armatoriale di ben 37 mq a prua del main deck, tre-quattro cabine ospiti e gli alloggi per l’equipaggio di 32 mq. Con la carena che è stata sviluppata nella vasca navale della Solent University a Southampton, la motorizzazione di quattro Volvo Penta D 13 IPS 1050 da 800 cv raggiunge la velocità massima di 20 nodi ed è il primo Wally Hybrid Yacht ottimizzato per navigare sia in assetto dislocante sia in quello semidislocante.

www.wally.com

laurentgiles.co.uk

www.vallicellideasign.it

www.volvopenta.com

www.solent.ac.uk/