News

on 29 Giugno 2020

in News

Cantieri Navali Leopard di nuovo sul mercato

Cantieri Navali Leopard di nuovo sul mercato

Cantieri Navali Leopard nascono dall’idea della molteplicità di azione, per una nautica che deve essere a 360 gradi”, così Michele Parini, presidente del CdA di Cantieri Navali Leopard, sintetizza il ritorno sul mercato dello storico cantiere toscano che sarà guidato da un team di imprenditori italiani da sempre attivi nel settore.

Cantieri Navali Leopard affondano le radici nel Cantiere Picchiotti e Figli, fondato nel 1907, poi diventato Cantiere Navale Arno, quindi ricostruito dalla famiglia Picchiotti dopo le distruzioni della guerra e dai primi degli Anni 70 impegnato nella costruzione dei Leopard il cui primo esemplare scese in mare nel 1973.

Nella sede di Pisa, sul canale dei Navicelli, che si sviluppa su 5000 mq coperti e 7.500 mq di piazzali dotati di travel lift e darsena privata Cantieri Navali Leopard svilupperà due linee di imbarcazioni entrambe identificate dal brand Leopard.

La linea “Navi da Diporto”, composta dalla serie “History”, con yacht con lunghezze da 28 a 38 metri. Disegnate da Paolo Giordano saranno l’interpretazione e l’evoluzione del family feeling Leopard. La serie “Classic” sarà invece composta da navi dislocanti o semi plananti totalmente custom di 45 e 55 metri. Pensate armatori che ricercano l’unicità e una qualità superiore saranno firmate da un uno yacht designer di fama internazionale.

La seconda linea, la  “Evolution by Leopard”, comprende imbarcazioni in vetroresina da 16 a 24 metri caratterizzate da soluzioni e tecnologie innovative.  Il primo modello della serie, il 6.0, farà il suo debutto ad autunno e, come spiega Michele Parini: “Sarà sicuramente una novità a livello mondiale se si pensa a una imbarcazione di 20 metri e di quasi 30 tonnellate spinta da motori fuoribordo”.v

www.cantierileopard.com

Questo sito si avvale di cookie , se desideri avere ulteriori informazioni o negarne il consenso all'uso di tutti o solo di alcuni di questi consulta nella nostra Privacy Policy la parte relativa ai Cookie. Si ricorda che chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’uso dei cookie. Maggiori informazioni