News

giugno 2018

21 giugno 2018

in

Da Raymarine l’upgrade LightHouse 3.3 e il nuovo radar Quantum 2

Da Raymarine l’upgrade LightHouse 3.3 e il nuovo radar Quantum 2

Tra le molte novità della stagione 2018 di Raymarine, multinazionale specializzata in strumentazione elettronica, due di particolare interesse per i diportisti: la possibilità di upgrade della linea Axiom (ma è disponibile anche per la versione Pro) del marchio FLIR, specializzato in termocamere ed ecoscandagli, e  il nuovo radar Quantum 2 Raymarine.

Per le linee Axiom è disponibile il download gratuito del nuovo sistema operativo LightHouse 3.3. Il download, eseguito via web, è installato mediante una card microSD. Il nuovo sistema aggiorna, tra l’altro, le modalità meteo mentre la Real Vision 3D offre nuove scale di profondità.

Il Radar Quantum 2 Raymarine con tecnologia Doppler anticollisione è un radar di nuova generazione a compressione di impulsi che individua meglio i bersagli a lungo e a cortissimo raggio evidenziando i contatti con diversi colori per indicare se in avvicinamento o in allontanamento. La tecnologia di tracciamento del Quantum 2 Raymarine è la stessa a cui si affida la Guardia Costiera degli Stati Uniti.

Le novità Raymarine saranno presentate alla 58ma edizione del Salone Nautico di Genova (20 – 25 settembre)

 

www.raymarine.it

21 giugno 2018

in

Da Heron Yacht le novità T-Top e Open di Heron 56

Da Heron Yacht le novità T-Top e Open di Heron 56

Nuovi progetti per Heron Yacht che, come lo scorso anno, anche al 58° Salone Nautico di Genova presenterà le proprie novità. Se infatti al 57° Salone Nautico il cantiere Heron Yacht aveva presentato il suo Heron 56’, ora è impegnato in nuovi due progetti che avranno sempre come base lo scafo disegnato da Massimo Picco.

Lo sviluppo dei nuovi modelli è stato affidato allo studio di design navale SC Superyacht Design di Roma. Sono così nate le linee della versione T-Top e della versione Open dell’Heron 56′.
La versione T-Top è caratterizzata dalla struttura del roll-bar che si protende verso prua; la Open dal bimini-top e dal tendalino raccordato con il parabrezza che realizzano una chiusura completa del pozzetto reso più spazioso e con la plancia ora dotata di una chaise-longue.
Per gli interni, che possono essere organizzati con tre cabine e altrettanti bagni oppure con due cabine e tre bagni, l’intervento che segna le nuove versioni dell’Heron 56′ sono le finestrature a murata che inondano di luce naturale tutti gli ambienti.

www.heron-yacht.it

21 giugno 2018

in

UCINA Confindustria Nautica: soddisfazione per l’incontro al Ministero delle Infrastrutture e  Trasporti.

UCINA Confindustria Nautica: soddisfazione per l’incontro al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Affrontati, con il Sottosegretario Edoardo Rixi, i principali dossier che interessano la Nautica da diporto.

Il nuovo governo entra nell’operatività e dialoga con i referenti istituzionali di categoria. Nella giornata odierna, UCINA Confindustria Nautica, è stata ricevuta dal nuovo Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Edoardo Rixi.
Nell’incontro sono stati affrontati i principali argomenti di interesse del settore dell’industria nautica da diporto e del turismo nautico, a partire dai regolamenti attuativi del nuovo Codice della nautica che consentiranno la piena operatività della nuova legge.

“Ringrazio il Sottosegretario Rixi per la rapidità con la quale ha ricevuto UCINA e per l’attenzione mostrata per i temi legati alla nautica e più in generale al cluster del mare e alla sua governance” – dichiara Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica – . “Come UCINA abbiamo lavorato in grande sintonia con il Sottosegretario quando era Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria e, anche in occasione della sua visita al Salone Nautico di Genova dello scorso settembre, ho potuto apprezzare la sua competenza e l’attenzione ai temi della nostra filiera. Confidiamo che questi siano al centro dell’agenda del nuovo Governo”.

Roma, 20 giugno 2018

 

www.ucina.net

19 giugno 2018

in

CON GARMIN PER VEDERE SOPRA E SOTTO L’ACQUA

CON GARMIN PER VEDERE SOPRA E SOTTO L’ACQUA

Una nuova telecamera nautica e un trasduttore che mostra tutto quanto c’è sotto e davanti all’imbarcazione.

Sono due novità che arrivano da Garmin. La telecamera GC100, dotata di connessione wireless, è facile da installare e da utilizzare e permette di tenere sott’occhio ogni angolo dell’imbarcazione consentendo una maggiore sicurezza nelle manovre, per esempio di attracco. La GC100 è compatibile con i chartplotter Garmin Marine delle serie GPSMAP 8400, 7400, 1022/122 e 722/922/1222 Touch.

Il nuovo Panoptix LiveScope da parte sua può essere utilizzato nelle modalità LiveScope Down o  LiveScope Forward semplicemente ruotando il trasduttore per utilizzare l’apparecchiatura nella maniera più utile al tipo di pesca che si sta effettuando.
Il nuovo Panoptix LiveScope sarà presentato alla 58ma edizione del Salone Nautico di Genova (20-25 Settembre)

www.garmin.com

16 giugno 2018

in

A CARLA DEMARIA IL PREMIO “MARISA BELLISARIO” PER LA CATEGORIA MANAGEMENT

A CARLA DEMARIA IL PREMIO “MARISA BELLISARIO” PER LA CATEGORIA MANAGEMENT

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA
 COMUNICATO STAMPA

 A CARLA DEMARIA IL PREMIO “MARISA BELLISARIO” PER LA CATEGORIA MANAGEMENT

LA PRESIDENTE DI UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA E DI MONTE CARLO YACHTS HA RICEVUTO OGGI IL PREMIO PRESSO L’AUDITORIUM DEL FORO ITALICO DI ROMA

Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica e Presidente di Monte Carlo Yachts ha ricevuto quest’oggi a Roma, presso l’Auditorium del Foro Italico di Roma, il Premio Marisa Bellisario 2018 per la categoria management.

Il premio, istituito nel 1989 in ricordo di Marisa Bellisario, la prima top manager del nostro Paese, e giunto alla sua XXX Edizione, ogni anno premia le donne che si sono distinte nella professione, nel management, nella scienza, nell’economia e nel sociale a livello nazionale e internazionale.

“È un onore ricevere questo prestigioso riconoscimento a suggello dell’impegno e della passione che da sempre contraddistinguono il mio lavoro – ha dichiarato Carla Demaria -. Mi onora e mi emoziona tanto più perché si lega ad un ricordo di mia madre che, da giovane, mi vedeva come una futura Marisa Bellisario. Credo fortemente ci sia qualcosa di unico nell’energia e nelle capacità che le donne pongono in ogni attività che svolgono, credendo in sè stesse anche quando il contesto non è loro favorevole. Questa Mela d’Oro rappresenta motivo di orgoglio e  stimolo a continuare a lavorare sempre con lo stesso entusiasmo e impegno; mi auguro che possa essere  incentivo per tutte le giovani che intraprendono con passione e determinazione la propria carriera professionale”.

Carla Demaria è nata a Torino, si è formata in Italia ed è uno dei manager di riferimento della nautica mondiale. Oggi è Presidente di Monte Carlo Yachts, azienda che fattura oltre 70 milioni di Euro e con oltre 440 dipendenti diretti in Italia e Presidente di UCINA Confindustria Nautica, l’Associazione di categoria che rappresenta l’85% delle industrie e il 65% del fatturato totale dell’industria nautica in Italia. E’ entrata una prima volta nel Consiglio Direttivo di UCINA nel 2006, è stata vicepresidente nel 2008. E’ tornata in Consiglio Direttivo nel 2014. Dal marzo 2015 ha assunto la Presidenza dell’Associazione iscritta a Confindustria dal 1967.
E’ inoltre membro del CdA del Gruppo Beneteau.

Nel 2018, Carla Demaria e Monte Carlo Yachts con il MCY 96 hanno ottenuto il riconoscimento “Best International Motor Yacht” della sua categoria durante i prestigiosi Christofle Yacht Style Awards 2018 ed il premio “Best Flybridge Yacht” nell’ambito dell’Asia Boating Awards 2018 che ha avuto luogo durante lo Yacht Show di Singapore.

A decretare le vincitrici del Premio Bellisario è un’apposita Commissione esaminatrice composta da autorevoli rappresentati del mondo dell’economia, delle istituzioni e dell’informazione e un Comitato d’Onore composto da Stefano Lucchini, Lella Golfo, Giorgio Alleva, Giulio Anselmi, Elisabetta Belloni, Marina Berlusconi, Vincenzo Boccia, Antonio Catricalà, Matteo Del Fante, John Elkann, Maria Bianca Farina, Luciano Fontana, Gabriele Galateri di Genola, Gioia Ghezzi, Patrizia Grieco, Raffaele Jerusalmi, Gianni Letta, Giovanni Malagò, Cristina Messa, Carlo Messina, Gina Nieri, Alessandro Profumo, Marco Sala, Paola Severino, Antonio Tajani e Ignazio Visco.

La Commissione vaglia le tantissime candidature frutto di segnalazioni e del lavoro di raccolta dalla stampa nazionale e internazionale e dopo ben sei mesi di riunioni, arriva a scegliere le Mele d’Oro.

Per l’Imprenditoria il premio è stato assegnato a Elena Miroglio, Vice Presidente del Gruppo Miroglio e Presidente di Miroglio Fashion; per le Istituzioni, al Prefetto di Milano Luciana Lamorgese; per l’Informazione al Direttore di Huffington Post Italia e conduttrice Rai Lucia Annunziata; per lo Spettacolo a Paola Cortellesi, attrice, autrice e sceneggiatrice.
Premio alla Carriera alla fotografa di fama internazionale Letizia Battaglia; Premio Speciale alla prima donna Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati; Premio per la Ricerca alla virologa Ilaria Capua; Premio Informazione tv al Direttore di Studio Aperto Anna Maria Broggiato, Premio Europa al Commissario europeo per l’economia e la società digitali Marija Gabriel; Premio per la Scienza all’astrofisica Marica Branchesi. Premio Internazionale all’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini.
Il Germoglio d’Oro 2018, va a Michela Moioli, campionessa olimpica di snowboard cross ai Giochi olimpici di Pyeongchang 2018.

Sono quasi 500 le donne che nel corso degli anni hanno ricevuto quello che è diventato l’Oscar delle donne. Migliaia di manager, imprenditrici, professioniste, ricercatrici, giornaliste, attrici, stiliste e persino un’astronauta: un serbatoio femminile di energie e idee che l’Italia e il mondo possono e devono valorizzare per una crescita sostenibile.

Tra le illustri premiate negli anni, il Direttore Cern Fabiola Gianotti, Margherita Hack, Samantha Cristoforetti, Roberta Pinotti, il Rettore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca Cristina Messa, la Prima ballerina Opéra di Parigi Eleonora Abbagnato, Segretario Generale della Farnesina Elisabetta Belloni. E ancora donne di primo piano come Marina Berlusconi, Letizia Moratti, Diana Bracco, le sorelle Fendi, Luisa Todini, Maria De Filippi, Paola Severino, Franca Valeri, Giulietta Masina, Cristina Comencini, Caterina Caselli, Francesca Schiavone, Beatrice Trussardi, Monica Maggioni, Susanna Camusso, Alessandra Ghisleri e protagoniste nel mondo come Ang San Su Kyi, Rania di Giordania, Tara Gandhi, Ségolène Royal.

Genova, 15 giugno 2018

15 giugno 2018

in

CONVENTION UCINA SATEC 2018: XXIX Edizione del Premio Pionieri della Nautica a Villa Durazzo, Santa Margherita Ligure

CONVENTION UCINA SATEC 2018: XXIX Edizione del Premio Pionieri della Nautica a Villa Durazzo, Santa Margherita Ligure

Consegnati i riconoscimenti al manager, maestranza, progettista e giornalista italiano ed estero che hanno contribuito alla storia della nautica in Italia.

La giornata di lavori della Convention UCINA SATEC 2018 si è chiusa ieri sera con la XXIX edizione del Premio Pionieri della Nautica.

L’Ammiraglio Nunzio Martello, Capo 1° Reparto – Personale del Corpo delle Capitanerie di Porto, e Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica, hanno consegnato, nel giardino di Villa Durazzo, il XXIX Premio Pionieri della Nautica.
Per la categoria manager, sono stati premiati Giuseppe Carnevali, presidente fino a pochi mesi fa e co-fondatore di Navionics, l’azienda che 35 anni fa lanciò Geonav, il primo plotter cartografico  della storia e Ruggiero Di Luggo, Presidente, con i suoi 92 anni, del cantiere Fiart Mare, le cui capacità imprenditoriali gli sono valse l’onorificenza dell’Ordine al Merito del Lavoro.
Per la categoria maestranze, ha ricevuto il riconoscimento di Pioniere della Nautica Adriano Patrignani, professionista dalle grandi qualità lavorative ed umane che iniziò la sua carriera in Chris Craft ltaly. Ad Hugo Andreae è andato il premio per la categoria giornalisti stranieri: direttore di Motor Boat & Yachting, vanta una lunga esperienza nel campo del giornalismo nautico.
Per la categoria progettisti e designer, è stato premiato Gabriele Zucconi, ingegnere dalla lunga esperienza in Marina che ha fatto la storia, insieme ai F.lli Rossi, dei cantieri Rossinavi. A Franco Pace è stato, invece, riconosciuto il premio per la categoria giornalisti italiani per le sue fotografie che, da trent’anni, raccontano il mare e il fascino della vela, facendone un reporter noto a livello internazionale.

L’edizione 2018 ha visto l’istituzione di un Premio Speciale della Giuria a Raffaele Ranucci, Senatore della XVI Legislatura della Repubblica Italiana ed ex vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici, per la passione e la tenacia nel farsi raccordo, nei confronti di Camera e Governo, nell’iter che ha portato all’approvazione finale della riforma del Codice della Nautica da diporto.

Il Premio Pionieri della Nautica istituito da UCINA Confindustria Nautica nel 1988 è un riconoscimento all’impegno, serietà e capacità di uomini, imprenditori, manager, maestranze, operatori e giornalisti che con passione hanno continuato e continuano a credere in questo comparto.

  

 

Genova, 14 giugno 2018

13 giugno 2018

in

CONCLUSA LA CONVENTION  “SCENARI ECONOMICI, UNA ROTTA PER LA NAUTICA”_UCINA SATEC 2018

CONCLUSA LA CONVENTION “SCENARI ECONOMICI, UNA ROTTA PER LA NAUTICA”_UCINA SATEC 2018

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA
CONVENTION UCINA SATEC 2018
Centro Congressi Excelsior Palace Hotel – Rapallo

OLTRE 120 OSPITI HANNO PARTECIPATO ALLA CONVENTION “SCENARI ECONOMICI, UNA ROTTA PER LA NAUTICA” ORGANIZZATO DA UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA: UN PANEL DI ESPERTI PROVENIENTI DA DIVERSI SETTORI DELL’ECONOMIA NAZIONALE HA CONTRIBUITO A INDIVIDUARE OPPORTUNITÀ E SVILUPPI DELLA NAUTICA DA DIPORTO

ALESSANDRO PLATEROTI, VICE DIRETTORE SOLE 24 ORE: “NELL’ATTUALE CONTESTO ECONOMICO MONDIALE NON C’è PIù UNA CABINA DI REGIA MA UNA FRANTUMAZIONE DELL’ORDINE GLOBALE BENE QUINDI LE AZIONI COMUNI EBI (EUROPEAN BOATING INDUSTRY) A DIFESA DELLA NAUTICA ”

CARLA DEMARIA, PRESIDENTE UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA: “E’ UN MOMENTO POSITIVO: LA RIPRESA E’ SOLIDA. IL RUOLO DI CONFINDUSTRIA E’ QUELLO DI PROMUOVERE TUTTA LA FILIERA DELLA NAUTICA ”

ANDREA BIANCHI, CONFINDUSTRIA: “L’ASSOCIAZIONE LAVORA CONCRETAMENTE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE E LO STATO DEVE CONTINUARE A SOSTENERE GLI INVESTIMENTI. OGGI PRESENTIAMO GLI STRUMENTI RIVOLTI ALLE AZIENDE NAUTICHE PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI UE ”

ENRICO DURANTI, PRESIDENTE ASSILEA: “LA CRESCITA DEL LEASING NAUTICO SI CONSOLIDA NEL 2018. +29% NEI PRIMI 5 MESI DELL’ANNO RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2017”

PAOLO GHINOLFI, AD SIFA’ – GRUPPO BPER: “IN FUTURO BARCHE COME AUTO, LE OPPORTUNITÀ DEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE NELLA NAUTICA”

ALEX MAZZONI, AD SOS YACHTING: “ L’ITALIA E’ TORNATA A ESSERE L’AREA PIU’ IMPORTANTE DEL MEDITERRANEO PER IL CHARTER NAUTICO. IL NUOVO ASSETTO NORMATIVO OFFRE MAGGIORI GARANZIE AGLI ARMATORI INTERNAZIONALI”

ANNUNCIATO IL CONFERIMENTO A CARLA DEMARIA DEL PREMIO MARISA BELLISARIO 2018 PER LA CATEGORIA MANAGEMENT.

Dalle prospettive per il mercato nazionale ed estero ai programmi di investimenti sostenuti dall’Unione Europea su misura per le aziende della filiera nautica, dallo sviluppo del grande yachting a quello della locazione nella piccola nautica, fino al rilancio del leasing nautico. Queste le tematiche che sono state affrontate nel corso del convegno “Scenari economici, una rotta per la nautica” organizzato da UCINA Confindustria Nautica e tenutosi questa mattina a Rapallo nell’ambito della Convention SATEC 2018.

La tavola rotonda si è aperta con i saluti delle Istituzioni: Elisabetta Lai, Assessore al Turismo, Commercio e Attività Produttive del Comune di Rapallo, Andrea Benveduti, Assessore Sviluppo Economico della Regione Liguria e il Sindaco di Genova Marco Bucci che ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per far sì che Genova diventi un polo d’eccellenza e di attrazione per il diportismo nautico.

Grazie all’intervento di Alessandro Plateroti, Vice Direttore Sole24Ore, è stato possibile avere un autorevole approfondimento sullo scenario economico e politico europeo e mondiale. “ Oggi stiamo vivendo una frantumazione dell’ordine globale. La variabile politica è importante, non c’è più una sola cabina di regia che come prima regolava il commercio mondiale e i rapporti politici. Gli USA stanno vivendo una svolta: Trump sta dimostrando quanto puo’ contare il peso relativo di un Paese che, quando ci sono forza e capacità economiche finanziarie unite all’integrazione sociale puo’ dettare le linee guida dello sviluppo per gli altri. L’Europa dimostra un deficit di coesione e quindi bene le iniziative proposte da EBI (European Boating Industry, l’Associazione che rappresenta l’industria nautica in Europa, ndr) e da UCINA per sottrarre il settore della nautica dal coinvolgimento nella guerra dei dazi”.

In merito a quest’ultima tematica dei dazi, Piero Formenti, vicepresidente di UCINA Confindustria Nautica e presidente di EBI, ha illustrato le azioni intraprese nei confronti del presidente Antonio Tajani e di tutti i parlamentari italiani a Strasburgo, trovando l’appoggio delle altre Associazioni di categoria europee a sostegno dell’azione di UCINA.

Andrea Bianchi, Direttore Area Politiche industriali di Confindustria, ha delineato, invece, le proposte di Confindustria per la Politica Industriale e, di conseguenza, le opportunità per la nautica. “Il nostro sistema di agevolazioni e supporto alle aziende è molto articolato, occorre rafforzare il dialogo per permettere agli associati di UCINA di conoscere ed accedere agli strumenti attualmente a disposizione. Bisogna lavorare per lo sviluppo del piano 4.0 delle imprese ed occorre tornare a sostenere gli investimenti”.

Per quanto riguarda l’industria della nautica da diporto in Italia, Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica, ha dichiarato senza mezzi termini che “il momento è positivo e la ripresa è solida. Il contesto attorno a noi è certamente favorevole: i Paesi a noi concorrenti come Francia, Spagna, Grecia e Croazia hanno introdotto penalizzazioni che favoriscono ulteriormente l’Italia. Anche rispetto al leasing nautico – ha continuato Demaria – l’Italia ha attualmente lo strumento più sicuro ed affidabile. L’Europa ha avviato da tempo procedure di infrazione per il leasing e il noleggio nei confronti di Malta, Cipro e Grecia, l’Italia è stata contattata per una semplice richiesta di chiarimenti dalla Commissione Europea in merito allo svolgimento dell’attività di noleggio e all’applicazione delle esenzioni fiscali.
UCINA è stata interpellata dagli uffici del Ministero dell’Economia e delle Finanze per fornire una serie di elementi tecnici utili a completare la risposta che l’Italia ha inviato alla Commissione Europea. Questa è ancora una volta la testimonianza concreta del riconoscimento da parte delle istituzioni e del ruolo di UCINA Confindustria Nautica svolto a supporto di tutta la filiera”.

A proposito del leasing nautico, Enrico Duranti, Presidente Assilea Associazione Italiana leasing ha confermato il trend di crescita del settore (+58% nel 2017) che si consolida nel 2018: “Nei primi 5 mesi dell’anno si è registrato un +29% in valore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Da un esame delle prenotazioni degli investimenti finanziari emerge che tali investimenti sono stati fatti al 95% nel centro – nord, evidenziando una netta spaccatura nel Paese”.

In questo quadro che ha visto, inoltre, entrare in vigore il nuovo Codice della Nautica e inasprirsi le politiche fiscali in altri Paesi, si sono create nuove possibili opportunità per la filiera del grande yachting in Italia. Alex Mazzoni, AD di SOS Yachting, azienda indipendente con una lunga esperienza in tema di fiscalità per i charter, con sedi a Viareggio, Rijeka, Palma de Maiorca e Nizza, ha dichiarato “L’Italia si conferma oggi la prima meta turistica del Mediterraneo e il posto più sicuro ed affidabile dal punto di vista normativo e fiscale per il mercato del charter che, non a caso, nel 2017 ci vede superare la Francia”.

In forte evoluzione e all’avanguardia nella ricerca di nuovi canali di distribuzione e nelle soluzioni finanziarie innovative è il settore del noleggio auto che apre opportunità e nuovi scenari che presto potrebbero essere fatti propri anche dal settore del diporto. “Credo che il modello del noleggio a lungo termine potrà essere, nei prossimi anni un modello per la nautica più popolare/a misura di famiglia” – ha evidenziato Paolo Ghinolfi, AD Sifà – Gruppo BPER, la nuova realtà italiana che crea progetti ad hoc per una mobilità personalizzata. “Un dato per tutti: nel noleggio a lungo termine nel 1995 sono state immatricolate 5.000 auto. Nel 2017 le immatricolazioni sono state oltre 350.000. Questa trasformazione anche culturale dall’acquisto all’uso porta con sé una serie di innovazioni tecnologiche quali la digitalizzazione, l’utilizzo di app, la manutenzione predittiva, e l’organizzazione che vede sempre più la rete commerciale legarsi ai servizi di assistenza post vendita”.

Nel corso della Convention è giunta la notizia del conferimento del Premio Marisa Bellisario a Carla Demaria, Presidente di UCINA e Presidente di Monte Carlo Yachts. L’ambito riconoscimento, che sarà consegnato il prossimo 15 giugno a Roma, ogni anno premia le donne che si sono distinte nella professione, nel management, nella scienza, nell’economia e nel sociale a livello nazionale e internazionale.

La giornata di lavori della Convention UCINA SATEC 2018 proseguirà con l’Assemblea Generale dei Soci – 330 aziende provenienti da tutta la filiera che rappresentano oltre l’82% delle industrie italiane del settore – e, in serata, con la premiazione dei Pionieri della Nautica.
UCINA Confindustria Nautica organizza, infatti, dal 1988 il Premio “Pionieri della Nautica”, giunto alla sua XXIX edizione. Il riconoscimento, che sarà consegnato nel corso della serata organizzata presso Villa Durazzo, è dedicato a personaggi che si sono distinti nel mondo della nautica per impegno, serietà e capacità. Uomini, imprenditori, manager, maestranze, progettisti, designer e giornalisti che con passione hanno continuato e continuano a credere in questo comparto.

Rapallo, 13 giugno 2018

Sulla pagina Facebook di UCINA Confindustria Nautica è disponibile la registrazione integrale del Convegno.

***

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA è l’Associazione di settore che dal 1967 ha la rappresentanza istituzionale di tutta la filiera, dalla cantieristica al refitting, dalla componentistica ai servizi, al turismo.

Con 330 associate, oltre l’82% delle industrie italiane, l’Associazione opera per la crescita del settore, l’analisi e la diffusione dei dati di mercato, la promozione della cultura del mare e lo sviluppo del turismo nautico.

In linea con i propri scopi di promozione del comparto, organizza il Salone Nautico di Genova, la vetrina dell’eccellenza del Made in Italy.

UCINA aderisce a Federturismo, Comitato Fiere Industria, Federazione del Mare, Fondazione Edison, Fondazione Sviluppo Sostenibile e assicura all’Italia la Vice Presidenza ICOMIA, International Council of Marine Industry Associations, e la Presidenza EBI, European Boating Industry.
www.ucina.net

Ufficio Stampa UCINA Confindustria Nautica

Chiara Castellari
+39 010 5769812 – 338 4130156
press@ucina.net

Massimo Procopio
+39 335 8165281
m.procopio@marinepartners.net

Matilde Villa – Cecilia Amaini
+39 010 5769831
press@isaloninautici.com – comunicazione@isaloninautici.com

11 giugno 2018

in

CONVENTION UCINA SATEC

CONVENTION UCINA SATEC

Si terrà il 13 giugno prossimo, presso l’Excelsior Palace Hotel di Rapallo l’edizione 2018 della Convention  UCINA SATEC organizzata da UCINA Confindustria Nautica, l’appuntamento annuale che costituisce un momento di incontro e confronto per la nautica, gli operatori del settore, le istituzioni, la stampa nazionale e locale.

La giornata si aprirà alle ore 10.30 con il Convegno “Scenari economici, una rotta per la nautica”, un interessante approfondimento sugli scenari del mercato nazionale ed estero e le prospettive di sviluppo per la filiera nautica.
Per maggiori informazioni sul convegno e sui relatori, è possibile cliccare qui.

A seguire, presso Villa Durazzo, si terrà la XXIX edizione del Premio “Pionieri della Nautica”, importante riconoscimento dedicato a manager, giornalisti, progettisti e maestranze che, con il loro operato, hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo del settore della nautica in Italia.

 

www.ucina.net

11 giugno 2018

in

LA SCOMPARSA DI VINCENZO ZACCAGNINO

LA SCOMPARSA DI VINCENZO ZACCAGNINO

Vincenzo Zaccagnino, decano dei giornalisti nautici, è morto domenica a Roma dov’era nato nel 1933. Il suo nome è nella storia della nautica italiana.

Nel 1962 (due anni dopo diventa giornalista professionista) fonda Nautica, rivista che dirige per 24 anni, la prima di una lunga serie di riviste come Mare, Mondo Sommerso, Mondo Barca, Yacht Capital, Yacht Design, Yacht Digest, Yachtsman ma anche Crociere, mondo del quale era assoluto conoscitore. Moltissimi i suoi libri, da quelli didattici ai manuali, ai resoconti di viaggio (Rapporto Polinesiano), ai ritratti di grandi campioni (Eroi della Vela), a quelli dedicati alle grandi navi (Giganti di linea) o ai ritratti dei tantissimi personaggi che Zac ha incontrato e intervistato come in Visti in barca e nel suo ultimo Barchette di carta: la lunga rotta di un giornalista tra storie, sfide e personaggi della nautica internazionale.
Collaboratore della RAI nei primi Anni 60, Vincenzo Zaccagnino ha scritto di mare e di barche su Il Messaggero, Il Tempo, il Corriere della Sera e La Stampa. La sua grande, immensa passione per tutto quanto avesse a che fare con il mare, barche grandi e piccole, navi, uomini e cose veniva dalle radici della famiglia originaria di Lussinpiccolo, oggi in Croazia, dal  nonno, comandate del Lloyd triestino e dal padre che lo portava a pescare da bambino. Vincenzo Zaccagnino è stato tra chi davvero ha fatto conoscere l’andare per mare agli italiani.

Alla famiglia le più sentite condoglianza da tutto lo staff di UCINA Confindustria Nautica e del Salone Nautico di Genova.

8 giugno 2018

in

ANDREA RAZETO ELETTO PRESIDENTE DI ICOMIA

ANDREA RAZETO ELETTO PRESIDENTE DI ICOMIA

Andrea Razeto, Vice Presidente di UCINA Confindustria Nautica, eletto Presidente di ICOMIA (International Council of Marine Industry Associations) per il biennio 2018-2020

Venerdì 8 giugno, a Berlino, nell’ambito dell’Assemblea Generale di ICOMIA, è stato eletto il nuovo Comitato Esecutivo alla cui Presidenza, per il biennio 2018-2020, è stato nominato Andrea Razeto, già Vice Presidente di UCINA Confindustria Nautica e dell’Associazione mondiale.

ICOMIA (International Council of Marine Industry Associations) dal 1965 è l’Associazione che riunisce tutte le 40 maggiori federazioni nautiche nazionali del mondo con la missione di costituire una voce unica dell’industria nautica mondiale.

La mia nomina a Presidente della Federazione mondiale delle industrie nautiche è per me un onore e una grande responsabilità, in questo particolare momento di ritrovata fiducia e di crescita dei principali mercati – ha dichiarato Andrea Razeto -. Essere alla guida di ICOMIA è inoltre un riconoscimento al ruolo strategico dell’industria italiana della nautica in un mercato globale sempre più dinamico, complesso e internazionalizzato: UCINA continuerà ad assicurare il proprio impegno a livello internazionale attraverso un forte contributo tecnico e propositivo nei gruppi di lavoro della Federazione.”

Carla Demaria, Presidente di Ucina Confindustria Nautica sottolinea il’importanza di questa nomina: “La Presidenza italiana di Andrea Razeto a capo di ICOMIA per il biennio 2018 – 2020, che fa seguito a quella di Lorenzo Selva nel 2010, rappresenta un’ulteriore conferma del grande lavoro che la nostra Associazione svolge in rappresentanza dell’industria nautica del nostro paese nell’ambito del panorama mondiale.”

Andrea Razeto succede al finlandese Jouko Huju.
Nato a Recco (GE) nel 1967, Razeto è Consigliere ed Amministratore Delegato dell’azienda Metalmeccanica “F.lli Razeto Casareto S.p.A.” fondata nel 1920.
Dal 2012 è Vice-Presidente di UCINA Confindustria Nautica, l’Associazione che rappresenta le industrie e le imprese della nautica da diporto. Dal 2015 ha ricoperto la carica di Vice – Presidente di ICOMIA.

ICOMIA raggruppa le Associazioni Industriali Nautiche e si occupa della promozione e sviluppo dell’industria Nautica, della nautica da diporto, della standardizzazione e della armonizzazione delle norme che regolano la navigazione, la portualità turistica, la costruzione nautica e la sicurezza della navigazione in collaborazione con IMO (International Maritime Organization), ISO (International Organization for Standardization), IMCI (International Marine Certification Institute), Commissione Europea ed altri Enti.

Sono 40 i Paesi che fanno parte di ICOMIA: Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, India, Irlanda, Italia, Giappone, Corea del Sud, Libano, Malta, Olanda, Nuova Zelanda, Nigeria, Norvegia, Polonia, Portogallo, Singapore, Sud Africa, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Svizzera, Taiwan, Thailandia, Turchia, Gran Bretagna, USA.

Genova, 8 giugno 2018

***

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA 

UCINA CONFINDUSTRIA NAUTICA è l’Associazione di settore che dal 1967 ha la rappresentanza istituzionale di tutta la filiera, dalla cantieristica al refitting, dalla componentistica ai servizi, al turismo.
Con 330 associate, oltre l’82% delle industrie italiane, l’Associazione opera per la crescita del settore, l’analisi e la diffusione dei dati di mercato, la promozione della cultura del mare e lo sviluppo del turismo nautico.
In linea con i propri scopi di promozione del comparto, organizza il Salone Nautico di Genova, la vetrina dell’eccellenza del Made in Italy.
UCINA aderisce a Federturismo, Comitato Fiere Industria, Federazione del Mare, Fondazione Edison, Fondazione Sviluppo Sostenibile e assicura all’Italia la Vice Presidenza ICOMIA, International Council of Marine Industry Associations, e la Presidenza EBI, European Boating Industry.

Ufficio Stampa UCINA Confindustria Nautica

Chiara Castellari
+39 010 5769812 – 338 4130156
press@ucina.net

Massimo Procopio
+39 335 8165281
m.procopio@marinepartners.net

Matilde Villa – Cecilia Amaini
+39 0105769831
press@isaloninautici.com