News

on 21 settembre 2016

in Comunicati Stampa, Espositori, Salone Nautico

SVOLTA NEL MONDO DELLA NAUTICA: CONCLUSO L’ITER BUROCRATICO DEL REGISTRO TELEMATICO

SVOLTA NEL MONDO DELLA NAUTICA: CONCLUSO L’ITER BUROCRATICO DEL REGISTRO TELEMATICO

IL SALONE DELLE SODDISFAZIONI: ANCHE IL MINISTRO FRANCESCHINI SOSTIENE IL NAUTICO E IL SETTORE

DOMANI PRESENTAZIONE DEI DATI DELLA NAUTICA IN CIFRE E TANTI APPUNTAMENTI ALL’INSEGNA DELLA VELA E DELLO SPORT

Concluso l’iter burocratico del Registro Telematico delle imbarcazioni da diporto.

UCINA Confindustria Nautica esprime piena soddisfazione e il Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini in visita al Salone Nautico di Genova ha illustrato alla Presidente di UCINA Confindustria Nautica Carla Demaria il testo del regolamento attuativo del Registro Telematico delle imbarcazioni da diporto, che andrà alla ratifica nel corso del prossimo Consiglio dei Ministri .

La presidente Demaria ha sottolineato come “quello del registro telematico è un obiettivo sul quale l’associazione di categoria lavora da anni in nome e per conto di tutta la filiera di mercato. Già legge dello Stato, il provvedimento era fermo da tempo per ragioni burocratiche. Lo sblocco della situazione rappresenta un taglio netto alla burocrazia stessa, alla duplicazione dei controlli in mare e offre agli istituti finanziari e al mercato della nautica una certezza fondamentale.

Carla Demaria, interpretando il pensiero di tutto il settore, ha ringraziato il Ministro Delrio e il Vice Ministro Nencini per la collaborazione e la sensibilità dimostrate anche in questa occasione e guarda con fiducia al futuro grazie anche ai positivi primi riscontri della 56a edizione del Salone Nautico aperta ieri a Genova.

Puntuale l’arrivo del ministro dei  Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Frenceschini. Accolto da Carla Demaria, Presidente UCINA Confindustria Nautica, ha visitato il Salone questa mattina e rilasciato alla stampa dichiarazioni cristalline che non lasciano dubbi sull’importanza di questa rassegna e del settore. “La politica ha penalizzato la nautica, ha creato molti problemi per l’idea sbagliata che fosse una cosa esclusiva per ricchi e che non fosse un settore prioritario. In realtà la nautica da diporto in Italia crea occupazione, lavoro, è leader nel mondo nel comparto dei grandi yacht. E’ un’industria di eccellenza, perché porta l’immagine degli italiani nel mondo e perché è un settore trainante anche per il turismo. Mi dicono che sono il primo ministro del Turismo che viene al Salone. Questa, già da sola, è una prova di quanto ritardo c’è stato da parte della politica. Chi ha un ruolo di governo deve prendersi, anche se non le ha, le responsabilità di quelli che lo hanno preceduto”. E ha aggiunto: “Faremo molte cose che sono già indicate nel piano strategico del turismo per i prossimi cinque anni. Ci sono delle potenzialità di collegare i porti come porta di accesso al paese, di offrire oltre al mare arte, cucina, cibo, paesaggio, moda, shopping. Se mescoliamo tutto insieme siamo straordinari e unici al mondo”.

In visita privata è arrivato anche Roberto Maroni, già Ministro dell’Interno e Ministro del Lavoro e delle politiche sociali durante i Governi Berlusconi, che ha incontrato il Governatore della Liguria Giovanni Toti.

Puntuale anche il consueto incontro di Carla Demaria, presidente di UCINA Confindustria Nautica, con i giornalisti. Si è detta soddisfatta dell’andamento di questo Salone: “Il Salone della ripartenza e della ripresa. Il Salone che ha visto per la prima volta la presenza di un Ministro del Turismo, perché la nautica è anche turismo”. Non solo. Demaria ha ricordato i dati confortanti di mercato aprendo una felice parentesi sul comparto dei fuoribordo in netta crescita.”C’è una voglia di andare per mare che prima non c’era”.  Ha ribadito la bellezza e l’enorme potenzialità del Padiglione B che accoglie proprio questa tipologia di imbarcazioni e molti tra i più grandi costruttori di motori al mondo.

Oltre alle visite istituzionali, grande interesse ha suscitato il convegno dal titolo Barca 4.0. Tema centrale: le barche del futuro nell’era di Internet.

Entusiasmo per la presentazione di Gaetano Mura, velista oceanico alle prese con una grande sfida: il giro del mondo in solitaria senza assistenza e senza scalo, a bordo di un Class40. Di sfida in sfida: ha presentato il suo libro Elena Sacco dal titolo “Siamo liberi”, il racconto di 7 anni trascorsi in navigazione con la famiglia e il ritorno alla normalità. Dalle gesta epiche di Mura si è passati alla presentazione del Calendario 2017 della Marina Militare: dodici immagini inedite, scattate dai marinai durante il quotidiano lavoro sulle navi, sommergibili, aerei, elicotteri e nelle basi della Marina. Di arte in arte. Quella di Annalaura di Luggo. Al via la sua mostra “Sea Visions, 7 punti di vista”. Un evento che ha suscitato molta curiosità. E che accompagnerà il Salone fino a domenica 25 settembre.

Quanto alla giornata di domani, 22 settembre 2016, Il Salone Nautico Internazionale di Genova, sarà al suo terzo giro di boa. Interessanti  e trasversali come sempre gli eventi in programma.

Alle 12.00, presso la sala convegni Forum UCINA (mezzanino Pad.B) si terrà la presentazione dei nuovi dati dell’industria nautica pubblicati ne La Nautica in cifre 2016, il compendio realizzato da oltre vent’anni dall’Ufficio Studi di UCINA Confindustria Nautica che quest’anno vede la partnership scientifica di Fondazione Edison il cui Vice Presidente è il Prof. Marco Fortis, consigliere economico di Palazzo Chigi.

Apre le danze del Teatro del Mare la presentazione del progetto The O’ alle 11.00, un’avvincente gara di pesca sportiva a tappe (la prima Genova, appunto).

 Seguirà, alle 12.30, un omaggio alle Olimpiadi. Presenti gli atleti Teresa Frassinetti membro “setterosa” medaglia d’argento nella pallanuoto femminile a Rio 2016 e Francesco Bocciardo medaglia d’Oro nei 400 metri stile libero alle Paraolimpiadi, sempre di Rio.

Dalle 13.30 in poi grande protagonista sarà la Vela. Si inizia con l’incontro con il velista Andrea Fornaro. Al termine seguirà una conferenza di presentazione di un nobile progetto: “La rotta della legalità 2017 – vela therapy e recupero sociale.  E ancora, dalle 15.00, ci sarà la presentazione del progetto Velaccessibile.  Dalle 17 alle 18.30 Aldo Ascolese delizierà il pubblico del Salone con un tributo a Fabrizio De Andrè.

Alle 15.00, nella sala convegni del mezzanino del Pad. B, sono previsti due incontri: l’assemblea di Assomarinas  e un focus dal titolo Vibroacustica e soluzioni innovative per il comfort di bordo, a cura di Athena . Alle 17.30 ci sarà la consegna menzione Adi accessorio di design Adi 2016, nella  Lounge di UCINA Confindustria Nautica.

Istituzioni, sport, arte, musica e anche solidarietà. Arrivano al Salone, infatti, le caciotte solidali di Coldiretti per dare la possibilità ai genovesi e a tutti i visitatori della manifestazione di sostenere le aziende agricole del centro Italia colpite dal terremoto poco meno di un mese fa. Con un’offerta minima di 10 euro sarà possibile acquistare la caciotta solidale prodotta dalla cooperativa Grifolatte.  

Nella mattinata e nel pomeriggio non mancheranno le consuete prove in mare.